RSS

Archivi tag: ballerine

“Shorts” story.

“La moda parla quando il buonsenso tace”.

Qualcuno una volta disse così (o forse è un detto che mi sono inventato io ora, non è importante questo!), eppure di questi tempi siamo messi davvero male!

Ultimamente mi capita sempre più spesso di non riuscire a determinare l’età di un esemplare di genere femminile almeno fino a quando non sono arrivato ad una distanza tale da vedere ogni suo dettaglio alla perfezione. E sovente mi capita di fare la figura del pedofilo imbarazzato inneggiando alle curve di quella che poi si rivelerà essere una tredicenne che ha appena terminato le scuole medie. Immaginatevi la delusione…

Incredibile!

Da sempre le ragazzine hanno teso a dimostrare di più della loro età e da sempre le donne di una certa età si sono impegnate spasmodicamente a sembrare appena uscite dall’utero materno. Ma così stiamo sfiorando la confusione culturale. Ormai dai quindici ai quarantacinque anni (e, ahimè, anche oltre!) l’abbigliamento, il trucco, le calzature, la gestualità, il taglio dei capelli, sono diventati esattamente gli stessi. Identici. Scorgo in giro con somma mestizia madri in tutto e per tutto uguali alle figlie. Se non fosse per un naturale deterioramento della pelle (e dobbiamo ringraziare la santa abbronzatura che fa invecchiare l’epidermide al punto che una trentenne sembra una mela disidratata!), non si riuscirebbe a scorgere nessuna differenza!

Mi chiedo: perché?

Non dico di tornare alla foggia degli abiti anni ’30, però un po’ di buongusto non guasterebbe. Una ragazzina di quindici anni risulta provocatoriamente ridicola a comportarsi da adulta, così come una donna di cinquant’anni io la trovo grottesca ad atteggiarsi da fanciullina in fiore. Ognuno dovrebbe adattare il modo di vestire e di gestire il proprio corpo a seconda della sua età, diamine!

Anche perché all’appiattimento di vestiario sovente si abbina un appiattimento di pensiero che fa sì che gli argomenti rientrino paurosamente in una sorta di adolescenza/giovinezza apparentemente senza fine.

E non è che gli uomini siamo immuni da ciò, intendiamoci. Si assiste sempre più di sovente a signorotti appesantiti coi capelli brizzolati che indossano pantaloni dal cavallo basso (quelli, per capirci, che danno sempre l’impressione che ti sia appena defecato delle mutande!) e pronunciano frasi tipo: “Scialla, raga!”

Io personalmente lo trovo disgustoso.

Immagine

Concludo tentandomi di ergere a paladino di un pensiero che accomuna molti uomini dell’emisfero boreale. La moda “anni ’80” faceva già abbastanza raccapriccio negli anni ’80. Riproporla ora (come ciclicamente accade nel mondo del Fashion!) è quantomeno irritante. I famigerati “shorts” non stanno bene a tutte. Anzi, a dire il vero, quasi a nessuna. Non è mia intenzione parlare da novello Lord Brummel quale non sono, ma per pietà! Quegli odiosi pantaloncini che tagliano la figura, che falsano le linee del fondoschiena e che fanno sembrare qualsiasi paio di gambe un’accozzaglia informe di carne, secondo me andrebbero aboliti. Anche perché le donne hanno la sciagurata abitudine di indossarli abbinati ad un altro famigerato nemico della femminilità (e della libido) in quanto tale: le “ballerine”. Le scarpe cosidette “ballerine” hanno la straordinaria capacità di far sembrare chiunque le indossi un incrocio tra una palmipede claudicante e una portuale in pausa pranzo. E non mi venite a dire che quelle suole praticamente inesistenti siano comode per camminare!

Si tratta di moda, esclusivamente di moda. Moda che tra qualche anno passerà per lasciare il posto a qualche altra, assurda, sciocca e decisamente antiestetica moda.

Lasciando il buonsenso a riposare imperituro!

AD MALORA.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 agosto 2013 in Pensieri.

 

Tag: , , , ,